Pietra di Luserna    

 
Lavorazione e Vendita Ingrosso e Dettaglio
HOME PAGE
Prodotti
Caratteristiche
Colori della Pietra
Dove siamo
Contatti
   
   
   
   
 

 La Pietra di Luserna : un cenno di storia.

L’estrazione della PIETRA DI LUSERNA è documentata sin dal Medioevo, periodo in cui l’Imperatore Federico Barbarossa, nell’anno 1183, riconobbe il principio di libero accesso alle cave a chi ne scoprisse di nuove. Considerata un materiale povero, la Pietra di Luserna veniva un tempo utilizzata sia per la copertura dei tetti , sia per le pavimentazioni , i davanzali , i modiglioni , i balconi e i marciapiedi delle abitazioni popolari. Ma nell’Ottocento il grande architetto Alessandro Antonelli decise d’impiegare la Pietra di Luserna nella realizzazione della sua più ardita e nota opera, la Mole Antonelliana, simbolo di Torino, quasi a voler riscattare le sorti di questo splendido materiale.In seguito venne così abbondantemente utilizzata per la prestigiosa edificazione della città dove trovò impieghi nobili come la pavimentazione esterna dei palazzi reali di Torino,Venaria Reale e Racconigi. Oggi la Pietra di Luserna ,il cui mercato è diventato mondiale,è ormai nota sia per l’altissima qualità estetica che per la sua caratteristica fisica(durata illimitata) e utilizzata nell’edilizia civile per la produzione di pavimenti, pavimentazioni , rivestimenti , arredi esterni ( fontane , vasi , fioriere , tavoli e panche da giardino ) , arredi interni ( piani per cucina e bagni ).Il comprensorio estrattivo della Pietra di Luserna , denominazione con la quale si indica da oltre un secolo il pregiato GNEISS LAMELLARE ,si estende sui comuni di Rorà, Luserna S.Giovanni e Bagnolo Piemonte, quest’ultimo maggiore produttore nonché luogo in cui è sita la nostra azienda. 
 
 
www.carrusrenato.it
Italiano
UFFICIO 
tel. 0175/ 348486
fax 0175/ 399810
cell. 334/7777264  Sig. Carrus
e-mail:carrusrenato.pietre@libero.it
 
 
 
 
   
   
   
   
   
   

Copyright © 2012 - CARRUS RENATO - LAVORAZIONE E VENDITA PIETRA DI LUSERNA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - VIETATA LA RIPRODUZIONE